Fecondazione assistita in Francia

Molti italiani ricorrono al trattamento di fecondazione assistita in Francia, perché il paese è facilmente accessibile all'interno della Comunità Europea, si trova piuttosto vicino a noi e nonostante alcuni svantaggi, le cliniche francesi sembrano essere comunque all'avanguardia. A differenza delle leggi italiane, quelle francesi sono più liberali, anche se bisogna far fronte ad alcuni vincoli che ancora persistono nel 2017. Vincoli, che già da molti anni, sono invece stati già eliminati nei paesi extra europei.

I centri PMA in Francia, sono tecnologicamente molto avanzati ed i medici professionali e preparati. Uno degli ostacoli a cui bisogna far fronte però, nel paese transalpino, è la lingua. Sappiamo come i francesi siano molto orgogliosi della propria lingua e a volte si hanno difficoltà anche a comunicare in inglese, figuriamoci in italiano, con la stima che hanno di noi poi…

La legge francese

Rispetto al nostro paese, comunque, l’accesso ai trattamenti di PMA in Francia è molto più libero. Non sono un problema l’età, l’orientamento sessuale e nemmeno la condizione di stato libero o sposati. Ovviamente, in caso di coppia di fatto, il consenso di entrambi i partner è obbligatorio. La fecondazione eterologa in Francia, che ricordiamo comprende la donazione sia delle cellule uovo che degli spermatozoi, quindi che si applica nel caso di coppie sterili al 100%, è consentita a chiunque lo desideri.

Oltre alla lingua e quindi ai problemi di comunicazione, ciò che frena molti italiani dal recarsi in questo paese, sono i costi in Francia, che in certi centri superano addirittura quelli già alti che troviamo in Italia. Certo, l’ovodonazione in Francia è consentita, ma a che prezzo? I limiti imposti dalla legge, sono più o meno gli stessi che troviamo in giro per il mondo: raggiungimento del diciottesimo anno di età e nessuna malattia genetica trasmissibile al feto.

Francia oppure no?

La fecondazione in Francia è molto adoperata dai francesi stessi, mentre alcuni istituti di ricerca, hanno evidenziato che la maggior parte degli stranieri, preferisce le mete dell’Est Europa, come la Repubblica Ceca, piuttosto che il paese transalpino. C’è da ricordare, inoltre, che le leggi ceche, sono ancora più liberali rispetto a questi paesi. Questo rende possibile un’ampia gamma di trattamenti, a prezzi modici.

Molti italiani fanno tappa in Repubblica Ceca, anche per una questione di “lingua”. Sono molti i centri specializzati qui, infatti, che non solo presentano personale che parla perfettamente l’inglese, ma anche l’italiano! Inoltre, i prezzi low cost che le compagnie aeree stanno applicando verso queste mete, consentono di risparmiare ancora di più soldi, dato che volente o nolente, un trattamento di fecondazione assistita è pur sempre un dispendio economico importante.

Perché eseguire il trattamento in Repubblica Ceca?

Ci sono tanti benefici, che la clinica REPROMEDA Biology Park può offire.
Si usano le tecniche di ultima generazione, prezzi sono molto più competitivi e non ci sono le restrizioni legislative come in Italia. A stesso momento la clinica è stata votata come il centro migliore in Europa.

Vorrei altre informazioni